Avvocato Rosa Fiorenza
 
 
 
 
 
 

Diritto scolastico Napoli

Giurisprudenza scolastica

 
Che si tratti di casi ordinari o di situazioni più complesse, il nostro studio garantisce un’assistenza completa ed efficace, improntata al raggiungimento degli obiettivi e alla soddisfazione totale del cliente. Ci occupiamo, in materia di diritto scolastico a Napoli, principalmente di ricorsi per precari e per personale a tempo determinato e di contenziosi rivolti alla pubblica amministrazione e al pubblico ministero, con particolare attenzione alle normative non esclusivamente statali, ma anche comunitarie europee. Siamo specializzati anche in assistenza universitaria per quanto concerne abilitazioni (T.F.A. e FIT) e corsi di Dottorato di ricerca.
 
Diritto scolastico Napoli
 
Stabilizzazione dei precari
 
 
Un altro ambito di particolare rilevanza per il nostro studio è quello relativo alla stabilizzazione dei precari, ricorrere quindi innanzi ai giudici del lavoro per ottenere l’immissione in ruolo o la retrodatazione (questo nel caso il soggetto fosse già firmatario di un contratto a tempo indeterminato con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca). I docenti che sono già di ruolo possono chiedere la valutazione del cosiddetto periodo di “preruolo”, una pratica in grado di assicurare molteplici vantaggi a livello di graduatorie e punteggi. Questa particolare operazione garantisce una rettifica in positivo del punteggio maturato, con annesse migliorie in materia di mobilità.
 
Integrazione sociale e legge 104/92
 
Rimanendo in ambito di riconoscimento diritti e agevolazioni, i docenti in questione possono anche richiedere la ricostruzione della carriera e il riconoscimento degli scatti stipendiali, oltre al risarcimento del danno per le differenze retributive (mensilità non percepite). Il nostro studio, in aggiunta, cura anche altre questioni correlate al diritto scolastico, come il riconoscimento dei diritti in tema di integrazione e assistenza. Quest’ambito, particolarmente delicato, merita una menzione speciale, soprattutto quando ci si trova a doversi confrontare con i diritti sanciti dalla legge in tema di integrazione o a fare i conti con la legge 104/92, relativa all’assistenza e l’integrazione dei portatori di handicap.